attivita

La libreria CHE STORIA propone:

Letture ad alta voce
Alcuni bambini non amano leggere, ma quasi tutti apprezzano le belle storie lette ad alta voce. La lettura ad alta voce svolge un importante compito educativo fin dai primi anni di vita. Leggere ad alta voce ai bambini fin dalla più tenera età è un’attività coinvolgente: consolida il legame tra adulto e bambino. Un bambino che riceve letture quotidiane avrà un vocabolario più ricco, si esprimerà meglio e sarà più curioso di leggere e di conoscere molti libri.
Un esperienza determinante per l’apprendimento, rafforza lo sviluppo delle competenze linguistiche, la concentrazione, il livello di autostima e la sicurezza.

Letture animate
La pratica della lettura animata si basa sugli stessi principi della lettura ad alta voce, è una prassi per introdurre i bambini nel mondo della lettura e stimolare in loro la fantasia. La differenza è che in questo caso, il lettore, si avvale dell’aiuto di oggetti, burattini, immagini e suoni (proiezione di diapositive, proiezioni dirette e alla lavagna luminosa, teatro di carta, sonorizzazioni…), per narrare storie educative e divertenti ai bambini ed alle bambine.
Un esercizio che consente processi di apprendimento diversificati, anche mediante strumenti e linguaggi alternativi, aiuta a potenziare le capacità espressive e logiche, a far acquisire la padronanza del corpo, a valorizzare la fantasia e l’espressività mimica, far ricercare nuove forme di comunicazione, stimolare la creatività, potenziare la memoria e sviluppare la spontaneità.

Laboratori creativi
Per il vocabolario di oggi e di ieri, creatività è l’arte di creare e inventare. Per un bambino e una bambina, ogni momento della loro vita è un atto esplorativo e ingegnoso che li aiuta ad inventare se stessi. Il laboratorio creativo è il momento ed il luogo privilegiato dove il bambino e la bambina, possono imparare a mettersi in gioco, dove la fantasia e la creatività riescono a prendere forma. La libreria diventa così il luogo dove si sperimenta e si possono sviluppare i linguaggi grafici, pittorici e plastici, strumenti di comunicazione per bambini e bambine, altrettanto importanti quanto quelli verbali e simbolici. La parte più interessante è sicuramente quella della ricerca, che permette di sviluppare l’ingegnosità, parte originale e inimitabile in ogni bambino e bambina.
Per questo motivo occorre pensare ad un momento in cui l’originalità e la fantasia di ogni bambino e bambina possano irrompere e comparire, prendere forma e non importa il risultato estetico del lavoro ma solo e soprattutto il percorso che si è compiuto per arrivare a realizzarlo.
I laboratori creativi offrono strumenti, mezzi e tecniche, ma non suggeriscono soggetti o contenuti, lasciano che ognuno trovi la sua strada per esprimersi con quello che ha visto fare e subito anche lui prova a fare.

CHE STORIA propone diverse tipologie di laboratori creativi come:

  • Percorsi tattili e/o olfattivi (per i più piccoli)
  • Laboratori di disegno e pittura
  • Laboratori musicali
  • Laboratori di lettura creativa
  • Laboratori di scrittura creativa
  • Laboratori verbali
  • Laboratori di lingua straniera
  • Laboratori golosi e appetitosi
  • Laboratori in collaborazione con aziende agricole e fattorie didattiche.